iA


DecoroUrbano e l’italian techtivism

by rainwiz. Average Reading Time: about a minute.

Conoscete il progetto DecoroUrbano?

Se è vero che cambiamento e partecipazione sono più che correlati, DecoroUrbano si propone come un everyware (piattaforma web e app per mobile) che, sulla scia di fixmystreet, vuole ridurre la distanza tra la cittadinanza tecnoattiva e la pubblica amministrazione.

L'idea è partire da una tema evidente, utile e semplice: la cura della città.

Rifiuti abbandonati, vandalismo/incuria, buche, zone verdi trascurate, segnaletica carente o affissioni abusive: se hai uno smartphone (iOs o Android) puoi scattare una foto e segnalare rapidamente dove e perché l'amministrazione comunale deve intervenire. DecoroUrbano si propone quindi come un'unica banca dati che mostra segnalazioni da tutta l'Italia. Decisamente molto ma molto meglio dell'approccio singola app per ciascun comune, come in maniera miope ha fatto… indovinate chi?

Strumenti come DecoroUrbano sono un'opportunità per chi gestisce un'Amministrazione in maniera intelligente: istant touchpoints che creano e mantengono un dialogo con una rete di cittadini che partecipa alla polis. La partecipazione delle persone è una risorsa decisiva per invertire la rotta verso trasparenza ed efficienza. Troppo spesso il cittadini/cliente è relegato negli stanzini del vecchio "ufficio lamentele" o del moderno (?) URP (certo che un nome più brutto non si poteva trovare, eh?).

Mi chiedo: quando i progetti di eGov chiederenno la consulenza di user experience designer per studiare caratteristiche/scenari dei cittadini, identificare i touchpoints e sviluppare servizi/esperienze di cittadinanza? La strada dall'eGov a WeGov è ancora lunga, ma WE DU è una delle tappe felici di questo percorso.

Colophon

Il progetto WE DU è sviluppato da MaioraLabs con la collaborazione di Wikitalia